Casa della metamorfosi

 

Ciascuno di noi ha, alle spalle, un sentiero ricolmo di idee, pensieri, sguardi, fantasie, sogni, progetti..
Un filo conduttore di energia ci lega, storie di vita diverse, una sorgente di ricchezza innocente da condividere, sullo stesso prato verde, bagnato di speranza.
Siamo la generazione X, la molla per invertire il corso degli eventi suscitando un movimento di coscienze, innescando stati emotivi, istinti creativi e risvegli mentali; ricercando una nuova soggettività, una soggettività nel divenire della vita.
Abbiamo le stesse radici e la stessa voce per gridare, all’unisono, la nostra volontà di trasformazione, di dipingere un mondo in cui terra e cielo possano trovarsi in una stagione d’equilibrio.
Siamo il campanello del via, abbiamo sufficiente forza, come un sassolino gettato nell’oceano, una piccola fonte di dinamismo, per esprimere la nostra indignazione, proponendo un nuovo tipo di evoluzione interiore, il superamento di questa inerzia e di questo silenzio, di questa immobilità e di questa rassegnazione.
Possiamo essere una piccola spinta per produrre un grande movimento.
Possiamo essere una catena splendente di espressività, di azione e non di semplice lamentela gettata al vento.
Possiamo diventare energia collettiva, rifiutando di essere anestetizzati manichini compiacenti.
Possiamo esser figli del nostro domani, esprimendo, tramite un condensato di arte libera, tramite il potere della parola, i nostri desideri, in musei socializzati e a cielo aperto di idee comuni.
Possiamo ribellarci, lottare con il coraggio destabilizzante della poesia, con articoli su temi di carattere sociale, con tracce lasciate su carta, con ricerche filosofiche, con teatralità, con i colori dei murales che baciano la realtà di luoghi in oblio, con il suono accattivante di strumenti scordati..
Il nostro obiettivo è creare qualcosa che sia “lama di ghisa su carne viva” (cit. Artaud Antonin). Che possa veicolare, con le ali della fantasia, una voglia di trasformazione e di ribellione a tutti i poteri dominanti ed ai loro amici, che ci permetta di riprendere in mano le nostre vite e le nostre scelte, senza render conto a qualsivoglia autoritarismo e a qualunque tipo di delega.
Arrampichiamoci tra le nuvole e richiamiamo su di noi l’attenzione, apriamo un varco nello spazio pubblico, alziamo la mano in segno di resistenza, e corriamo verso il nostro domani! Là fuori nessuno sta aspettando noi, lo sappiamo bene, ma i nostri polmoni hanno bisogno di aria nuova. Ribaltare la situazione è possibile, coltivando le nostre idee, sorridendo, costruendo i nostri giorni, vivendo il nostro tempo, costruendo un’alba speciale, dando vita alle nostre inclinazioni, alle nostre aspirazioni.
Lasciare un messaggio, anche se al di là di noi ci fosse solo una segreteria, è un nostro diritto e un nostro dovere.
Abbiamo le chiavi per aprire nuove porte di nuove dimensioni. Tutto può cambiare e se anche tu hai un senso di inquietudine, di insoddisfazione, la percezione che tutto sia stagnante, aiutaci a costruire questo viaggio, per distruggere l’apatia generale, la superficialità, l’indifferenza, l’immobilità, la banalità, per ridare vitalità alla cultura e cultura alla vita, per non far andare alla deriva talenti e sensibilità, perché a partire dall’incontro, dal dialogo, dal confronto, dalla condivisione e dall’espressione può nascere il seme di una pianta che diverrà fiore.
Ricordiamo che la soluzione è sempre nascosta in un tentativo.

PERCHE’ NON PROVARCI, ALLORA?!


http://casametamorfosi.wordpress.com/

cadme.info@autistici.org

http://www.facebook.com/group.php?gid=135859216449128&v=wall

Annunci