però che glielo dico a fare

che se me ne sono andato non è soltanto

per le manganellate dei poeti,

o bimbominchitudine di attori/attrici

ma il suo terrore orgonico

chi me lo ridà?

manco il pensiero della Monna Lisa

sepolta ed obliata sotto santa orsuta

no di certo!

ed il suo piscio etilico

le risse che zittivano le trame

lo sguardo esasperato ed assassino

del Kabayan Store?

come a dire che ne sai davvero tu

di ciò che chiami <<patata africana>>

se non quell’arroganza

di averla battezzata?

come a tacere cazzo cerchi – qui

in mezzo ai nostri silenzi?

no; né cento

né mille celle forse

potranno mai ridarmela

l’erbetta peruviana,

proibita più di amplessi consumati

in gran segreto al quarto piano

da alcolisti omonimi,

padri di famiglia troppo

padri – per esser stati figli

per esser genitori –

ben più dell’alchimia di case

d’artisti (!) spuntare come funghi

su giungle bohémien,

cellette – quelle sì – al miele

nell’alveare anemico della città.

Annunci