il blu di notte sfuoca

casermoni smuffati

dalla carta vetrata del

vento

con divisa di lato

artigliano

lune corrucciate (+ del solito |

saranno epoche ormai

che le facciamo quell’effetto

lì);

 

lische ritte

sui tetti a catturare

 

segnali radio

o TV

scricchiola

 

le dita sui pulsanti

preso a pugni nella

pancia | vomita

 

un jazz

senza spiccioli

sulla piazza dalle orecchie

collegate ancora in streaming

 

troppe poche stelle in cielo

ed io soltanto

fuggendo

lo rapisco

better luck

next time.

Annunci